venerdì 16 dicembre 2011

Compensatore idraulico e pompa modulante

Il compensatore idraulico si interpone tra la caldaia predisposta alla produzione di calore e gli utilizzatori, il suo lavoro consiste nel gestire esigenze di calore variabili degli utilizzatori che a volte possono essere non compatibili con il generatore di calore, se una caldaia per funzionare correttamente deve lavorare con un valore impostato della portata nonostante gli utilizzatori non richiedano quella potenza il compensatore idraulico interviene per ottimizzare il lavoro della caldaia.

Grazie alla sue caratteristiche progettuali consente di separare l’aria dal fluido e una parte di impurità e fanghi che si depositano nella parte bassa.
 Compensatore idraulico Junkers


Quando impiegare il compensatore idraulico

  • Quando la portata dell’impianto e la temperatura del fluido di ritorno sono troppo basse e poco in linea con la caldaia impiegata.

Quando non impiegare il compensatore idraulico

  • Quando la portata dell’impianto è costante e dimensionata con il generatore di calore

Vantaggi di un compensatore idraulico
  • Realizzato in tubi d’acciaio senza saldature longitudinali riduce al minimo la possibilità di perdite
  • Tinteggiato esternamente con vernici a base di polveri epossidiche evita l’aggressione dagli agenti atmosferici
  • Il tempo impiegato per il collegamento è minimo

Quando si parla di pompa modulante si intendono quelle applicazioni per aumentare il rendimento e funzionalità di un generatore di calore.
 Sistema per riscaldamento con pompa di calore ad assorbimento a condensazione modulante alimentata a gas metano ed energia rinnovabile aerotemica

Le caldaie a condensazione a pompa modulante sfruttano un gas (metano o GPL) per riscaldare l’acqua per il riscaldamento o uso sanitario ma non è difficile trovare applicazioni della pompa modulante anche in sistemi termici solari e geotermici.

Il principio su cui si basa la modularità della pompa consente di adeguare le esigenze in funzione di valori impostati che possono essere di pressione costante o proporzionale.

L’intervento della pompa modulante garantisce le stesse temperature di utilizzo nel caso in cui viene attivato un radiatore in una stanza per apertura di una valvola termostatica manualmente o per mezzo di un sistema pilotato.

Vantaggi di una caldaia a condensazione con pompa modulante
  • I costi di riscaldamento sono inferiori fino al 40% rispetto ad una caldaia a condensazione
  • L’edificio beneficia di una qualificazione energetica superiore
  • Emissioni inquinanti minori rispetto ai limiti di legge
  • La potenza termica può essere modulata dal 50 al 100%
  • Facilità di istallazione

Nessun commento:

Posta un commento

Posta un commento